Area Abbonati
LoginPassword
DOI 10.1701/3031.30303 Scarica il PDF (365,9 kb)
Recenti Prog Med 2018;109(11):e24-e26



Trattamento con FOLFIRI e aflibercept in paziente con metastasi epatiche potenzialmente resecabili di adenocarcinoma del colon sinistro RAS e BRAF wild-type, dopo terapia adiuvante a base di oxaliplatino

Filippo Pietrantonio

Si descrive un caso clinico di best practice in un paziente non raro da incontrare, con recidiva precoce epatica tecnicamente resecabile dopo trattamento adiuvante a base di oxaliplatino per carcinoma del colon sinistro RAS e BRAF wild-type. La scelta di aflibercept rispetto a cetuximab/panitumumab risiede nella necessità di contrastare una malattia aggressiva e inizialmente non responsiva, senza perdere né l’opportunità chirurgica né quella di trattamento in terza linea. Le scelte terapeutiche sono evidence-based sui dati di efficacia della terapia antiangiogenica nella fase preoperatoria, nonché sull’effetto detrimentale dell’aggiunta di cetuximab alla chemioterapia perioperatoria.

Il Pensiero Scientifico Editore
Riproduzione e diritti riservati  |   ISSN online: 2038-1840